sicilia - enricomoriconiNews

Loading
Loading
Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

sicilia

Siti da visitare

Elezioni in Sicilia, specchio dell'Italia

Le elezioni siciliane confermano il solito atteggiamento italiano di ingigantire nei commenti il significato degli eventi , delle elezioni in questo caso.
Astensionismo. Nei sondaggi pre elettorali gli esperti si premurano di ricordare che le previsioni che fanno possono cambiare per effetto degli indecisi. Da molto tempo, il numero degli indecisi è vicino a quello delle astensioni e quindi non cambia le previsioni. In Sicilia, come altrove, l'astensione, altissima, dà ragione sia a chi condanna il fenomeno sia a chi lo approva. Nonostante l'astensionismo le elezioni hanno portato ad un risultato atteso nella logica delle cose e chi non ha votato può dire che il non voto non ha turbato l'esito.
Centro destra e centro sinistra. Dopo anni di predominio assoluto del centro destra, questo esce sconfitto, ma si deve rimarcare che nonostante le fosche vicende di questi anni, di dubbi rapporti con la criminalità organizzata, di sprechi colossali a danno dei cittadini, se il centro destra fosse stato sotto un solo nome avrebbe vinto di nuovo. A dimostrazione che il dibattito sulla mala politica e sulle prebende dei politici fanno più male al centro sinistra, che diminuisce del 5 % dei voti, che alla destra. La quale è stata sconfitta ma rispetto al disastro con cui è arrivata al voto perde ma non scompare.
Grillo. La nuotata in stile maoista, che il duce non aveva pensato di fare e che forse Putin replicherà, avrebbe dovuto scoraggiare i votanti, invece, dopo essersi affidati per anni ad un intrattenitore da crociere, molti preferiscono l'originale cioè un comico di successo.
La sconfitta della sinistra. Federazione della sinistra, Sel e Idv non raggiungono il 5% e non saranno presenti nell'assemblea. In un momento storico e sociale nel quale solo una elaborazione alternativa di politica economica e finanziaria potrebbe portare novità e dare ascolto ai problemi quotidiani delle persone di fronte allo strapotere delle imprese finanziarie, i cittadini dimostrano di non credere più ad un vero rinnovamento, al cambiamento e preferiscono o confermare il passato oppure credere ad un nuovo (M5S) che su quei temi non dice nulla. L'esito ottenuto dalla sinistra però dimostra altresì che, se non si governa, i voti si raccolgono con la presenza mediatica e Vendola e Di Pietro, per non parlare di Ferrero, non hanno certo  l'impatto della “nuotata” di Grillo.
La Sicilia è specchio dell'Italia perchè le motivazioni che hanno portato all'esito elettorale sono le stesse che determineranno i risultati delle prossime elezioni per il Parlamento.

HOME


 
Torna ai contenuti | Torna al menu